VUOTOCICLO

Giovanna D’Amodio

Giovanna D’Amodio ci presenta nel suo dipinto, “Metamorfosi”, un viaggio dell’uomo all’interno della propria coscienza, rappresentata come un mondo variopinto, quasi incantato, fatto di onde sinuose e morbide, che fanno da contorto a un flusso blu. In questa parte centrale del dipinto fluttuano delle figure, descritte dall’Artista come <<esseri diafani e voluttuosi che come divinità primordiali tracciano la mappa del genere umano, attraverso il mito>>.
La figura che si intravede meglio è però quella sulla destra, una figura antropomorfa, che simboleggia per Giovanna D’Amodio il mutamento della razza umana o, meglio, quel momento di transizione dalla condizione umana a quella incorporea, transizione da intendere anche come passaggio dalla fisicità e materialità alla propria interiorità. L’opera vuole dunque esprimere, in forma allegorica, la necessità del genere umano di rinascere emotivamente e, allo stesso tempo, evolversi.

a cura di Pina Meriano

image host

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: