VUOTOCICLO

Luana Grato

«Un corpo di donna intento a rialzarsi tra le fiamme con le ali di fuoco che tendono al cielo: è la nuova fenice, è la fenice umana. (…)Nell’opera vi è la contrapposizione tra il fuoco distruttore, un fuoco “buio”, che annienta la natura presente e il fuoco salvifico, un fuoco “lucente”, che compone le ali della creatura.» (Luana Grato) Non ci potrebbero essere parole migliori

 per lo splendido lavoro di foto-manipolazione digitale eseguito da Luana Grato. Esperta nell’uso dei più diffusi programmi di grafica e diplomata al liceo artistico lo scorso anno, Luana Grato presenta l’opera “Post fata resurgo”. Giovanissima e entusiasta, come solo i giovani sanno essere, riesce al contempo a non tradire alcuna nota di inesperienza arricchendo e valorizzando la parete “colori”. Il tema dell’opera è in perfetta continuità con il concept di fondo dell’edizione Vuotociclo di quest’anno, “Le ceneri della fenice”. Interessante è però la rielaborazione del tema presentata dall’artista avellinese, per questa fata in fase di resurrezione dall’inferno del reale e ascensione verso un mondo ultra-sensibile in cui “rinascere”. Delicatezza, colori accessi e fiamme roventi fanno sì che le ceneri della fenice siano ora realtà.

A cura di Marco Coppola

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: